home-slide-image
home-slide-image
home-slide-image
home-slide-image

Nine-Ties Ep. 01: The Reebok Pyro

I Novanta sono stati un periodo strano, anni di cambiamenti e rivoluzioni. A rubare la scena tanti temi attuali ancora oggi, ma uno più degli altri: l’ascesa delle periferie.

L’origine delle Reebok Pyro risale a questa decade, un periodo indefinito che va dai goal di Schillaci al ritmo pop di “Baby one more time” della Britney pre-overdose. Riproposte nei colori OG, queste sneakers Reebok riescono a ripercorrere la golden age dello streetwear perché hanno vissuto da protagonista ogni fase dei Nine-Ties.
Alla fine la città cambia e si trasforma, ogni giorno aggiunge un pezzo nuovo; non migliora né peggiora, si rinnova e basta. Per non perdersi serve un punto fermo, un nodo che ci tiene legati alle avventure di quartiere che hanno definito un’epoca. Le Pyro sono la bussola dello street game: basta metterle e ti portano al prossimo capitolo della storia.

È arrivato il momento di rispolverare la tracksuit vintage e scendere in strada con un paio di amici, tuffarsi nel mood dei ’90s e riscoprire il piacere di un paio di OG.
L’operazione throwback ci riporta alle scorribande nelle vie di quartiere, con il cemento sconnesso sotto le suole e la testa già al prossimo paio. Come direbbe il protagonista di “La Haine”, film-cult che riassume un’epoca intera: “Fino a qui tutto bene”. Ora guarda la storia completa su Graffitishop.

Clicca sul link qui sotto per la storia completa di Nine-Ties: The Reebok Pyro.
Altrimenti fai un giro sul Reebok Store di Graffitishop e scopri gli outfit dei ragazzi di quartiere.

Leggi anche

vans-x-purlicue

Vans x Purlicue

Sneakers

Ormai il Capodanno cinese è sottolineato in rosso sul calendario degli sneakerhead di tutto il mondo. Da anni, i brand più hype della scena tengono …